Memorandum | Il Giardino dei Dispersi

Memorandum | Il Giardino dei Dispersi
di Germano Serafini per BORDER CROSSING (evento collaterale di Manifesta 12)
a cura di BridgeArt – Lori Adragna e Helia Hamedani

Ricerca – Azione – Risultante
14 giugno – 04 novembre 2018 – PALERMO

Nella Palermo che tutti conosciamo c’è “Il Giardino dei dispersi”, un luogo che non esiste!

Ville, giardini e spazi pubblici nella città, sono costellati di busti in marmo e bronzo, realizzati in memoria dei raffigurati e delle loro azioni. Ricordi fisici per i cittadini, per l’umanità.

Ma alcune di queste sculture, nel tempo, hanno iniziato a vagare per la città, senza più fissa dimora. Sono state depredate dalla mano dell’uomo che in questo modo ha cancellato dei simboli rappresentativi. L’incuria e la conseguente negazione del passato, fanno sì che ai posteri rimanga sempre meno da ricordare, non solo per commemorare ma per avere spunti validi per l’evoluzione dell’uomo in ogni singola epoca.

Nasce così Il Giardino dei Dispersi, archivio che raccoglie tutti quei simboli sottratti alla memoria collettiva di Palermo. Vuole essere un luogo spogliato di quella stessa materia vittima di furto, ma riempito del suo contenuto. Vuole essere un Memorandum di sculture verbali e fotografiche, per fornire dei nomi incancellabili ai posteri.

La pietra è immortale e se modellata alle somiglianze di un volto, ad esempio, può portarlo con sé all’infinito.

Germano Serafini

Scarica il comunicato stampa di BORDER CROSSING | ITAENG